TorriToday

Corcolle: quartiere in pessime condizioni, i residenti contro la “Tares”

Discariche abusive, arterie impraticabili, atti di vandalismo, illuminazione pubblica non funzionante: il comitato di quartiere denuncia la situazione e si scaglia contro il tributo comunale sui rifiuti e servizi

una discarica sul ciglio della strada

A Corcolle dopo il danno anche la “beffa”: il comitato di quartiere, davanti alla Tares, la nuova imposta sui rifiuti e sui servizi, ha scritto una lettera di protesta al Comune, al Municipio e agli uffici tecnici per denunciare a gran voce, allegando immagini eloquenti le condizioni in cui versa la zona, tra cui la manutenzione del verde, le strade piene di buche, le discariche a cielo aperto, via Sant'Elpidio a Mare al buio.

“In questi giorni tutti i cittadini onesti si trovano a pagare la ‘Tares’ – si legge nella lettera –: nel volantino, arrivato per posta, insieme ai bollettini, si legge che la ‘Tares’ è la tassa rifiuti per i servizi di igiene urbana, raccolta differenziata, raccolta e smaltimento rifiuti; Il tributo per i servizi indivisibili resi dai comuni, come l'istruzione pubblica, la manutenzione del verde e delle strade, l'illuminazione pubblica. Teniamo a ricordare alle varie amministrazioni ed agli uffici tecnici competenti la situazione nel nostro quartiere. 

In merito all’igiene urbana, inviamo la foto di una delle tante discariche abusive presenti nel quartiere. Vetri rotti, televisioni, divani, materassi.
Questa è la situazione della manutenzione del verde: via Fermignano e via Ripatransone, arterie principali del quartiere. Sono circa 400 i pini ‘romani’ da potare. Abbiamo decine e decine di richieste inoltrate negli ultimi 5 anni. Il Parco pubblico ‘Luigi Mauro’ in via Serra San Quirico è stato inaugurato a giugno 2013: ad oggi non si è fatto vivo mai nessuno, né per la pulizia né per l’apertura e chiusura giornaliera. L’affidatario è il VI Municipio.
Questa è la situazione del manto stradale: via Matelica, altra arteria principale del quartiere. Più che una buca, una voragine, un cratere. La strada non viene asfaltata da 20 anni. Lo zero di fianco al due non è un errore di battitura. Come spesso accade le cose incustodite sono soggette a vandalismo. Sono state fatte anche delle denunce ai Carabinieri ed inviate lettere al Municipio. Questa è la situazione dell’illuminazione pubblica: Via Sant’Elpidio a Mare. Caditoia rotta da un anno e 14 giorni. Come si vede (o forse no) dalla foto spesso rimane completamente al buio, come tante altre strade del quartiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La presente lettera non è per fare una sterile polemica, ma per segnalare, ancora una volta, la disastrosa situazione in cui versa il nostro quartiere. Crediamo infatti che sia un dovere delle amministrazioni assicurare anche ai cittadini che abitano in aree periferiche e svantaggiate della città, il diritto ai servizi essenziali. Servizi quali: igiene urbana, istruzione pubblica, manutenzione del verde e delle strade, illuminazione pubblica sono indispensabili per offrire a tutti pari opportunità ed una crescita civile adeguata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

Torna su
RomaToday è in caricamento