TorriToday

E' morto Antonio Landolfi, l'uomo bruciato sulla Casilina

L'uomo era ricoverato da alcuni giorni nell'ospedale Cardarelli di Napoli nel reparto ustioni

Sono stati giorni di agonia per Antonio Landolfi e alla fine non ce l'ha fatta. Antonio Landolfi l'operaio che era stato ritrovato avvolto delle fiamme sulla via Casilina è morto a causa delle ustioni riportate sul 96% del corpo.

Le indagini dei carabinieri che stanno indagando sulle cause del terribile evento stanno privilegiando la pista del suicidio o di un getso disperato dell'uomo travolto dai debiti e con un figlio gravemente malato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento