TorriToday

Casilina: forza il posto di blocco sull’Alfa rubata. Arrestato

I carabinieri fermano un uomo di 29 anni a bordo di una Alfa 156 poi risultata rubata. L’arresto dopo un tentativo di fuga al termine di un inseguimento sulla consolare

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, hanno arrestato un cittadino nigeriano di 29 anni, già noto alle forze dell’ordine con l’accusa di ricettazione. I militari impegnati in un posto di controllo in via Casilina hanno intimato l’alt ad una Alfa 156, guidata dal cittadino nigeriano, che alla vista dei militari ha proseguito la marcia, tentando di dileguarsi a tutta velocità. A nulla è valso il tentativo di fuga dell’uomo che dopo un breve inseguimento, è stato fermato dai Carabinieri.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SULL’ALFA RUBATA: I militari dell’Arma a seguito di accertamenti hanno scoperto che l’auto usata al 29enne era stata denunciata rubata da qualche mese. L’uomo arrestato dai Carabinieri è stato associato al carcere di Regina Coeli, mentre la macchina è stata restituita al legittimo proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento