TorriToday

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due Leoni: 30enne agli arresti domiciliari vende botti di Capodanno, sequestrati 339 artifizi pirotecnici

I Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 339 artifizi pirotecnici, per un peso complessivo di 112 chili

 

Si intensificano, in queste ore che precedono il  Natale, i controlli dei Carabinieri a Roma e Provincia volti a contrastare la detenzione e la vendita illecita di materiale esplodente e giochi pirici pericolosi onde prevenire spiacevoli incidenti.

Nell’ambito del piano straordinario di controllo predisposto per il periodo festivo dal Comando Provinciale, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno denunciato a piede libero un 30enne romano, già sottoposto agli arresti domiciliari per reati di droga, con le accuse di fabbricazione, detenzione e vendita di materiale esplodente. A casa dell’uomo, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 339 artifizi pirotecnici, per un peso complessivo di 112 chili.

Dopo aver notato un viavai dall’abitazione dell’uomo, in zona Due Leoni, i Carabinieri hanno iniziato a sospettare che il 30enne nascondesse qualcosa e, ieri pomeriggio, con il pretesto di una normale verifica per accertarne la presenza in casa, come da obblighi imposti, hanno deciso di eseguire una perquisizione. I Carabinieri hanno quindi rinvenuto 66 batterie di fuoco d’artificio, 6 confezioni di razzi pirotecnici e 53 confezioni di artifizi esplodenti artigianali privi di etichetta.

Sul posto è intervenuta poi una Squadra Artificieri del Reparto Operativo dei Carabinieri di Roma che ha repertato e distrutto gli artifizi privi di etichetta, mentre il restante materiale pirotecnico è stato sequestrato dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento