TorriToday

Corcolle: mancano i candidati e le elezioni del comitato vengono rinviate

Le prossime candidature sono state rinviate tra tre mesi, intanto, nel quartiere non mancano i disagi da rappresentare, dall'emergenza rifiuti alle buche in strada

Non si raggiunge il numero sufficiente di candidati e le elezioni per il rinnovo del comitato di quartiere saltano, per ora. Succede a Corcolle, uno dei quartiere del Municipio Roma VI delle Torri. Il presidente uscente, Pierluigi Iacone: "Abbiamo procastinato la scadenza tra tre mesi".

Si sarebbero dovute svolgere il prossimo 11 dicembre le elezioni per il rinnovo del comitato di quartiere di Giardini di Corcolle ma gli iscritti alla "competizione elettorale" non sono risultati sufficienti. Si sono presentate, infatti, solo 4 persone, per fare in modo che l'elezione però necessitavano altri partecipanti per raggiungere il numero di 9 candidati. Da qui la decisione dell'attuale presidente del comitato Pierluigi Iacone di rimandare tra tre mesi le elezioni, confidando in una partecipazione maggiore.

Eppure qui nel quartiere le problematiche da affrontare prima e risolvere poi sono tante, molte restano anche inascoltate dalle istituzioni. E' il presidente uscente Iacone a raccontare le criticità del territorio dall'emergenza rifiuti alla situazione strade. "Qui l'Ama si è completamente dimenticata di noi - spiega Pierluigi Iacone - i rifiuti non vengono raccolti e i cumuli di spazzatura sono all'ordine del giorno". Ma non sono solo i rifiuti ad attanagliare la vita dei residenti, anche le strade mal ridotte. "Ci sono buche in tutte le strade, sono stati fatti degli interventi ma sono state chiuse pochissime buche in confronto a quelle presenti nel territorio del quartiere", prosegue Iacone. A questo si aggiunge una sensazione di abbandono da parte delle amministrazioni: "Ci sentiamo abbandonati, abbiamo inviato decine e decine di richieste all'amministrazione municipale senza avere mai risposta e il fatto che le nostre richieste siano giunte a destinazione lo dimostra l'invio mediante la posta certificata".

Nonostante non siano pochi i problemi da risolvere qui emerge sembra assurdo non ci sia partecipazione per rapprensentare i cittadini attraverso il comitato tanto da rischiarne quindi l'estinzione. Già perché in avviso affisso nei vari esercizi commoerciali di Corcolle lasciato dal comitato che annuncia l'apertura delle iscrizioni tra tre mesi si legge: "Se anche in questo caso non si raggiungerà il numero minimo delle candidature a Corcolle non ci sarà più un comitato di quartiere". Iacone conclude: "Per legge posso restare in carica altri sei mesi ma tra tre mesi chiediamo le candidature così da dare il tempo necessario per non far "morire" il comitato".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Metro B, treni evacuati e passeggeri a piedi in galleria. Tratta bloccata per tre ore

Torna su
RomaToday è in caricamento