menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Torri Today

Assenza di manutenzione e degrado, a Lunghezzina le istituzioni sfilano ma non intervengono

Strade sporche, erba alta, rifiuti accantonati e sversamento di cassette di plastica. Al ripristino del decoro ci pensano solo i residenti volontari

Nessuna manutenzione e nessun intervento agli spazi verdi. Così il quartiere Lunghezzina vive grazie all'interesse dei suoi residenti perché le istituzioni hanno dimenticato gli abitanti. L'ultimo intervento di pulizia, infatti, risale all'ultima giornata ecologica organizzata dall'associazione di zona Nuova Urbe ad ottobre dello scorso anno. Tante le richieste e le segnalazioni dei residenti cadute, però, nel vuoto. Tra le strade del quartiere, quindi, ancora cumuli di rifiuti, erba alta. Da largo Montenerodomo a via Francolisco, dove per altro c'è un sistema di illuminazione pubblica mai completato, passando per via Ortona de' Marsi e largo Gagliano Aterno, l'immagine è pressochè identica. Intanto, all'abbandono e all'incuria si aggiungono anche scarichi 'selvaggi' di cassette di plastica. 

"Lanciare un grido d'allarme adesso, in clima di campagna elettorale, può sembrare un attacco diretto alle istituzioni - dichiara Antonio Cataldi, presidente dell'associazione Nuova Urbe - invece - prosegue - non si tratta di questo". E' tanta la rabbia tra i residenti del quartiere che si sentono completamente dimenticati: "Abbiamo sollecitato molte volte Ama per la pulizia della strada, soprattutto per smaltire il materiale raccolto da noi, abbiamo utilizzato ogni metodo possibile, dal telefono alla mail, ma nulla si è mosso". Poi, continua Cataldi: "A Lunghezzina sono venuti anche i membri della commissione ambiente del Municipio VI ma hanno fatto solo promesse che ad oggi non si sono ancora realizzate". 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

    • Cronaca

      Sciopero venerdì 20 maggio, 5 sindacati differiscono la protesta

    • Cronaca

      Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

    Torna su