TorriToday

VI Municipio: antenna di telefonia mobile “cerca casa” a Castelverde

La società Wind ha richiesto al Municipio la disponibilità ad installare su terreni o edifici di proprietà comunale una stazione radio base. La questione è finita ieri in Commissione Urbanistica e Ambiente

Un impianto di telefonia mobile potrebbe sorgere presto a Castelverde: una notizia che è stata pubblicata la settimana scorsa sul sito web del VI Municipio.

“Si informa che con nota prot. 100663 del 05/08/13 è stata richiesta da parte della società Wind la possibilità di ospitare, su terreni o edifici di proprietà comunale, una stazione radio base di telefonia cellulare mobile, in località Castelverde – si legge sul sito dell’istituzione periferica –. Tale richiesta ha come obiettivo la copertura dell’area delimitata da Via Picciano a Sud, dalla ferrovia a Nord, da Via Capestrano ad est e da Via Massa San Giuliano ad Ovest. Si comunica, per quanto sopra, che questo Municipio si sta adoperando per soddisfare tale richiesta. Si fa infine presente che in mancanza di idoneo sito comunale, la società di telefonia mobile può, come previsto dalla norma, installare la stazione radio base anche su proprietà privata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA DISCUSSIONE IN COMMISSIONE URBANISTICA E AMBIENTE – Ieri la questione è stata discussa in Commissione municipale Urbanistica e Ambiente. “Erano presenti i comitati di quartiere di Castelverde, Lunghezzina 1 e 2 – spiega il capogruppo del Movimento Cinque Stelle municipale, Fabio Tranchina –. La situazione è drammatica: non si capisce per quale motivo la società telefonica abbia effettuato un sondaggio. Inoltre sembra che in quell’area ci sia un’alta percentuale di scuole. Sostenendo un idea di una cittadina, abbiamo chiesto come M5S che la Commissione impegni il presidente del Municipio per sollecitare l'istituzione di un tavolo di lavoro comunale e discutere con tutti i cittadini la delicata questione dell'inquinamento elettromagnetico da ripetitori per telefonia. Ancora però la richiesta di impegno non è stata votata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi casi, sono 11 in totale nel Lazio. I dati Asl del 27 maggio

Torna su
RomaToday è in caricamento