TorriToday

Dimissioni Lorenzotti, Argenti (Idv): “Un percorso fallimentare”

Il coordinatore municipale in VIII perplesso sulle modalità scelte dal presidente prima della votazione della mozione di sfiducia

Ha lasciato tutti interdetti o quasi. Il coordinatore Idv in VIII Municipio Marco Argenti commenta la mattinata di fuoco del presidente Lorenzotti che poco prima dell’apertura dei lavori dell’Aula nei quali si sarebbe dovuta votare la mozione di sfiducia ha annunciato le dimissioni dalla carica di minisindaco della Circoscrizione delle Torri: “Le dimissioni di Lorenzotti sono la logica, nonché tardiva, conclusione di un percorso politico fallimentare per tutta la destra municipale e capitolina. Il colpevole ritardo con cui questa pessima esperienza di governo è giunta a conclusione aggrava ancor di più, se possibile, il giudizio su questi anni di malgoverno”.

TERRITORIO FERMO - Coordinatore del gruppo di Di Pietro che elenca quanto non fatto in questi 4 anni e mezzo dall’amministrazione di centrodestra: “Il Municipio delle Torri è fermo - incalza Marco Argenti -, paralizzato, e in questi anni non ha fatto alcun passo in avanti: né sui servizi, sempre insufficienti per i cittadini; né sulla viabilità, completamente congestionata; né sulla qualità della vita, con una insicurezza dilagante; né sull'ambiente, con la sporcizia che invade le strade e il rischio corso di una discarica a Corcolle; né sul lavoro, vista la mancanza di poli produttivi nel territorio”.

VIA DI DAMASCO - Gruppo dell’Idv che critica le scelte dell’Udc: “Lorenzotti ha voluto dimettersi e anticipare la 'presunta' mozione di sfiducia presentata dai tre ex Pdl riciclati nell'Udc e folgorati lungo la via di Damasco. Diciamo 'presunta' perchè all'ultimo momento è stata ritirata nella riunione dei capigruppo, in cui era presente il nostro capogruppo, Massimo Rossi. Forse si sapeva già che l'ormai ex presidente si sarebbe dimesso? Forse si voleva evitare che uscisse con le ossa troppo rotte? Forse la decisione di Lorenzotti è stata suggerita dal Pdl e ufficiosamente comunicata  all'Udc? A pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina”.

FUORI DAI GIOCHETTI - Marco Argenti che conclude: “L'Italia dei Valori è fuori da questi giochetti e vuole rimanerci: chi voleva prendersi il merito della crisi della Giunta Lorenzotti continuerà a farlo e a vendere fumo. A noi interessa solo lavorare da subito per costruire una reale e radicale alternativa alle (non) politiche realizzate dalla destra municipale. Chi ci sta?".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento