TorriToday

Incidente di via Noale, Foresti: “L'Amministrazione deve mettere in sicurezza quel tratto di strada”

È polemica sulle pessime condizioni della via, dopo lo scontro mortale di ieri. "È necessario che il progetto venga inserito nel Piano Investimenti 2013 del Comune", precisa Fonti, ex presidente della Commissione LL.PP.

A sinistra, via Noale; a destra, Massimo Fonti

Rabbia e delusione tra i residenti di Ponte di Nona, dopo lo scontro di ieri pomeriggio, avvenuto lungo via Noale, che ha causato la morte di un centauro di 36 anni. 

"L'incidente mortale su Via Noale era preannunciato”–  spiega Bruno Foresti, presidente del comitato di quartiere “Nuova Ponte di Nona” –. Da oltre un anno, denunciamo, come comitato, le condizioni pietose di quell'arteria, che non è esattamente una strada secondaria del VI Municipio, ma rappresenta l’unico collegamento del versante collatino al Grande raccordo anulare (uscita ‘La Rustica’). Purtroppo non è il primo incidente e, se non si interverrà urgentemente, non sarà l'ultimo. L'Amministrazione deve assumersi le sue responsabilità e mettere in sicurezza quel tratto di strada.

Qualche mese fa, un sopralluogo ad opera della Commissione municipale Lavori Pubblici accertò lo stato fatiscente della strada. Tuttavia ci dissero che non c'erano fondi disponibili. Quanto vale la vita di una persona? Facciamo un appello al presidente del Municipio Scipioni e a tutta l'Amministrazione affinché venga ripristinato il manto stradale, realizzata la segnaletica verticale e orizzontale ormai scomparsa, attivata l’illuminazione pubblica e una rete di adeguati guard rail per impedire, come è successo numerose volte, che tir e automobili cadano nel fossato ai lati della strada”.


LE DICHIARAZIONI DI FONTI -  “Sono dispiaciuto per il decesso del centauro – precisa Massimo Fonti, ex Capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio ed ex presidente della Commissione Lavori Pubblici del Municipio –. Appena 15 giorni fa, un altro ragazzo ha perso la vita in via Rocca Cencia: questo significa che alcune strade del Municipio debbono essere messe in sicurezza. Secondo me, sarebbe opportuno realizzare alcune rotatorie, anche piccole, lungo le arterie di lunga percorrenza e vicino ai centri abitati. Tuttavia la macchina della burocrazia è lunga: basti pensare che il progetto della rotatoria di via Squinzano/ via Torrenova, dopo 3 anni di attesa, oggi è definitivo e a breve dovrebbero iniziare i lavori, come mi è stato riferito dal presidente del Consorzio.  Massimo Fonti gennaio 2013-2

Quando ero presidente della Commissione LL.PP. del Municipio, la scorsa primavera, è stato effettuato un sopralluogo insieme al Comitato di quartiere’ Nuova Ponte di Nona’ in via di Salone e, in quell’occasione, si parlò della messa in sicurezza sia di questa strada che di via Noale. Quest’ultima, in particolare, necessita di un progetto di riqualificazione e di messa in sicurezza. Tale progetto deve prevedere: il rifacimento del manto stradale, l'installazione di guard rail in alcuni tratti e dell'illuminazione pubblica.  Il progetto, a mio avviso, deve essere inserito nel Piano Investimenti 2013 del Comune di Roma, in vista del Bilancio Previsionale 2013, che sarà varato dall'Assemblea di Roma Capitale entro il 31 Ottobre. Inoltre, il progetto dovrà essere indicato con numero e denominazione dell’opera, oltre ad essere finanziato: questa è la procedura.

Ho invitato il presidente del comitato, Bruno Foresti, ad attivarsi in tal senso in tal senso, considerati i tempi corti. Voglio inoltre avanzare al comitato un suggerimento: di recente qualcuno ha fatto l'elenco dei consiglieri comunali e municipali e degli assessori municipali che si interessano, a loro giudizio, delle problematiche di ‘Nuova Ponte di Nona’. Perché allora non attivarsi insieme a tali politici, per avviare, con i tecnici, uno studio di fattibilità con previsione di spesa? Questo al fine di inserire la spesa da finanziare sul Piano investimenti di Roma Capitale. Credo sia arrivato il momento per loro di dimostrare con i fatti quello che vogliono fare per ‘Nuova Ponte di Nona’. Oppure Via Noale non è più un’urgenza?”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE FERMATE TPL- “Infine, voglio aggiungere che presto verranno istituite le fermate del Trasporto Pubblico Locale in via Caltagirone – conclude Fonti –, con pedane di sicurezza per la salita e discesa dell'utenza: il progetto è definitivo e finanziato; il Dipartimento VII e l'Agenzia della Mobilità lo hanno inviato al Municipio. Si attende l'atto risolutivo per procedere all'attuazione del piano. Questo solo per dire che la vecchia maggioranza si è attivata in molte procedure e facendo alcune cose. Aspetto invece di vedere cosa farà ora l'attuale maggioranza e dove troverà le risorse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, 20 nuovi contagi tra Roma e provincia: 3786 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento