TorriToday

Ponte di Nona, personale della Multiservizi assente alla scuola dell’infanzia, anticipata l’uscita dei bambini

Sul piede di guerra i genitori dei bambini che frequentano la scuola “Simpatiche canaglie”

Immagine di archivio

“Oggi la scuola chiude alle 15.30”. E’ questo l’avviso che i genitori dei bambini che frequentano la scuola “Simpatiche canaglie” di Nuova Ponte di Nona trovano affisso dinanzi la porta dell’istituto. “La mattina quando accompagniamo i bambini apprendiamo dell’uscita anticipata, non è tollerabile tutto ciò, non possiamo continuare a prendere permessi al lavoro” hanno spiegato al nostro giornale. 

Uscita anticipata dei bambini da scuola per mancanza del personale Multiservizi

Nessuno sciopero indetto, nessuna agitazione proclamata ma i dipendenti della Multiservizi, vittime di stipendi decurtati per il 30% restano a casa. È successo già in alcune scuole del centro città e in altre della zona a sud di Roma. All’appello rispondono anche gli istituti scolastici di Roma Est, oltre Ponte di Nona anche nella scuola di Prato Lungo, nei giorni scorsi, i genitori sono stati costretti ad uscire prima da lavoro per ritornare a scuola a prendere i loro bambini anche alle 13.30. “Durante un incontro a scuola – ha spiegato una mamma al nostro giornale – Avvenuto nella giornata di lunedì ci hanno rassicurato, asserendo che gli stipendi sono stati pagati per il 91% e quindi l’allarme è rientrato”. Hanno tirato un sospiro di sollievo i genitori ma certo non dormono sonni tranquilli: “E se dovesse succedere di nuovo il prossimo mese?” si chiedono preoccupati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Nuova Ponte di Nona genitori sul piede di guerra

Intanto a Nuova Ponte di Nona i genitori sono davvero esasperati e sono pronti a unirsi per sporgere denuncia per interruzione di pubblico servizio. La scorsa settimana il Campidoglio ha ammonito la Multiservzi chiedendo spiegazione per i comportamenti assunti dai dipendenti. “Roma Multiservizi intervenga urgentemente per ripristinare la regolarità nell'erogazione dei servizi nei nidi e nelle scuole della città e fornisca spiegazioni in merito all'accaduto”. QUI LA NOTIZIA 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Tor Vergata muore un 35enne: non aveva patologie pregresse

Torna su
RomaToday è in caricamento