TorriToday

Rassegna estiva a Tor Vergata, Santori: "Scipioni perde il pelo ma non il vizio"

Fabrizio Santori: "Mentre non si vede ancora nessun atto propedeutico ad un bando pubblico, aleggia il sospetto di un affidamento diretto, in barba alle promesse e al contesto politico odierno che suggerirebbe quanto meno una dose di trasparenza in più e un'attenzione alla richiesta di legalità dei cittadini"

Si accende la polemica sulla prossima edizione del Roma Capital Summer, la rassegna in programma anche quest'anno presso il 'pratone' dell'università Tor Vergata. A denunciare la poca trasparenza e l'assenza di atti propedeutici del bando pubblico, è Fabrizio Santori, consigliere regionale.

"Il Presidente del Municipio VI, Marco Scipioni, con le rassegne estive perde il pelo ma non il vizio" - dichiara Santori che in riferimento alla scorsa edizione continua - Dopo le proteste dello scorso anno, anche quest’anno cittadini, associazioni e commercianti sono stati presi in giro dal Municipio". Sulla scorta di sospetti, Santori continua: "Mentre non si vede ancora nessun atto propedeutico ad un bando pubblico, aleggia il sospetto di un affidamento diretto, in barba alle promesse e al contesto politico odierno che suggerirebbe quanto meno una dose di trasparenza in più e un’attenzione alla richiesta di legalità dei cittadini".

In riferimento alla scorsa edizione, il consigliere regionale continua: "E’ la storia del pratone dell’Università Tor Vergata, che lo scorso anno fu una vera e propria farsa politica nonostante fosse inserito nell’ambito dell’Estate Romana, con le numerose denunce di cittadini e commercianti che sfociarono in molteplici interventi di polizia municipale, guardia di finanza e carabinieri che constatarono numerosi illeciti. Oggi si ripete lo stesso film, nonostante le promesse di mettere a bando l’area a seguito di un’apposita riunione indetta dal Municipio con le Associazioni. 

Promesse disattese e sospetti, dunque, come spiega ancora Santori: "Vi è il sospetto che non solo la maggioranza di centrosinistra possa aver calpestato una delibera comunale che non prevede il sito in cui svolgere i vari appuntamenti estivi ma di fatto ha votato in aula un atto che autorizza l’evento". 

Eppure i lavori sono già iniziati all'interno del 'pratone' dell'università Tor Vergata: "Nel frattempo i residenti hanno già visto partire i lavori per la costruzione del palco e la recinzione dell’area, mentre circola già il nome della ditta cui sarebbe stata affidata l’area" - dichiara Santori. 

Inoltre, il consigliere regionale, oltre a chiedere un intervento immediato dell'assessore alla legalità Sabella, ricorda: "Mentre il PD e il suo reggente Orfini parlano di trasparenza, pubblicità degli atti e regole ferree per i bandi, diciamo che si è persa l’ennesima occasione per dimostrare alla città un rinnovamento che nessuno vicino al sindaco Marino riesce a dimostrare. Prima che la giunta Marino cada auspichiamo un intervento immediato dell’assessore alla legalità Sabella e comunque invieremo la documentazione all’autorità anti corruzione".

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

  • 7 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: scossa avvertita in diverse zone della città. Epicentro a Colonna

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Sciopero a Roma, martedì 25 giugno metro e bus a rischio: tutte le informazioni

  • Uccide la moglie e poi si spara: i due coniugi non riuscivano a pagare l’affitto

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

Torna su
RomaToday è in caricamento