homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Torri Today

La famiglia della desaparecida argentina al centro antiviolenza Marie Anne Erize

L'appuntamento è fissato per venerdì 25 marzo alle ore 15.30 al centro antiviolenza Marie Anne Erize di Tor Bella Monaca

La famiglia della desaparecida ospite al centro antiviolenza di Tor Bella Monaca. Entusiasmo e fermento per l'evento in calendario per il prossimo 25 marzo alle ore 15.30 proprio nei locali del centro, in via Amico Aspertini che vedrà anche la partecipazione degli esuli argentini. 

“La visita della famiglia di Marie Anne, fortemente desiderata dalla madre, è per noi un'occasione unica, perché avverrà in una data importantissima per la memoria e per il ricordo dei 30 mila desaparecidos argentini - dichiara Stefania Catallo, presidente del centro antiviolenza - La vicenda di Marie-Anne, eliminata perché scomoda in quanto attiva nell'alfabetizzazione degli immigrati dei quartieri più poveri, è quanto mai attuale e va presa come esempio per i giovani”. 

“L'incontro del Grupo de Argentinos en Italia por la Memoria, Veridad y Justitia con il Centro Antiviolenza ci ha permesso di compiere gesti concreti per la diffusione della memoria storica - commenta Diana Caggiano che da 40 anni vive da esule a Roma - siamo entrati nelle scuole per parlare ai ragazzi degli anni del regime di Videla; abbiamo creato una giornata per ricordare le desaparicions gettando fiori nel Tevere; ci siamo attivati affinchè i media si interessassero a temi che non erano stati quasi mai affrontati, con interviste e articoli giornalistici, e abbiamo inaugurato la Biblioteca di Marie Anne". Poi ha concluso: "E tutto in nome della giustizia, quella giustizia che ancora non è arrivata, né per Marie Anne né per le migliaia di donne di tutto il mondo che ogni giorno subiscono violenza". 

All'incontro pubblico parteciperà l'incaricato d'affari a.i. Carlos Cherniak da sempre al fianco del Centro, e che ha patrocinato l'apertura della biblioteca di Marie Anne. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Economia

      Taxi introvabili e bus Atac vuoti: il congresso dei cardiologi complica i trasporti romani

    • Politica

      Olimpiadi Roma 2024, Raggi: "Olimpici non si nasce, si diventa"

    • Cronaca

      Incendio via della Magliana: fiamme vicino i binari, fermi i treni della Roma-Fiumicino

    • Economia

      Zuckerberg a Roma dona 500.000 euro alla Croce Rossa per il terremoto

    I più letti della settimana

    • Incidente sulla via Polense tra due auto: sei feriti, tra loro tre bambini

    • Iniziano i lavori all'istituto di Castelverde: a settembre a scuola entrano tutti

    • "Più luce, più sicurezza", le lampade a led arrivano a Torre Maura

      Torna su
      RomaToday è in caricamento