TorriToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Coronavirus, un poeta in balcone a Tor Bella Monaca: “Te stai a portà via i deboli come fa un vigliacco con la povera gente”

"A te che sei così piccolo, minuscolo ed invisibile, ma sei così forte, aggressivo e invincibile"

 

Non solo flash mob musicali. A Tor Bella Monaca anche la recita di una poesia in balcone da una delle torri di viale Santa Rita da Cascia. L’autore si è rivolto direttamente al virus Covid-19 che da settimane ormai ha raggiunto anche l’Italia e per contrastare il contagio il governo ha diffuso un decreto restrittivo “Io resto a casa”.

Ecco parte del testo contenuto nella poesia dell’anonimo poeta: “Te stai a portà via i deboli e soprattutto i vecchi quelli più stanchi, sì come fa un vigliacco con la povera gente, glie stai a portà via tutto e non glie stai a lascià niente. Ce stai a fa sistemà le case e pure gli armadi, ce stai a fa pensa quello che ho fatto ieri e a quello che farò domani. Ce stai a fa cantà affacciati a un balcone, ce stai a fa ritirà fuori l’oroglio, ce stai a fa tornà nazione. A te che sei così piccolo, minuscolo ed invisibile, ma sei così forte, aggressivo e invincibile, te chiedo solo una cosa, penso d’avè capito sta lezione, certamente lo so che il tempo passa e che tutta sta tristezza nun me lascia, certamente non sarà sta poesia a portarme dentro ar core un po’ d’allegria, certamente però un po’ m’aiuterà e un po’ de carma in petto me farà tornà. Ciao a tutti”
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento