TorriToday

Coronavirus, a Tor Bella Monaca scende in campo la protezione civile con la “Spesa amica”

I volontari della protezione civile del sesto gruppo Tor Bella Monaca hanno avviato una raccolta di generi alimentari per i meno abbienti

Foto Protezione Civile Sesto Municipio

In periferia la parola d’ordine è “solidarietà”. Lo sanno bene i volontari della protezione civile del sesto gruppo di Tor Bella Monaca che hanno avviato una raccolta di generi alimentari da donare alle famiglie meno abbienti che in questo periodo di emergenza per il contrasto da Covid-19 vivono momenti di difficoltà soprattutto economica. L’iniziativa si chiama “Spesa amica” e ha due punti di raccolta: la sede della parrocchia di via Acquaroni 71 (Tor Bella Monaca) e Casa della Misericordia a Finocchio. 

Massimiliano Missori, responsabile organizzativo della protezione civile del sesto ai nostri taccuini ha raccontato la nascita dell’iniziativa: “Soprattutto grazie alle persone del quartiere, in tanti ci hanno chiesto come poter donare, come fare qualcosa e da questo input è nata Spesa Amica”. Immediata la collaborazione con alcuni negozianti del quartiere che hanno messo a disposizione le loro strutture: “Presso i supermercati di Tor Bella Monaca sono state posizionate delle ceste, i clienti possono lasciare beni alimentari acquistati durante la spesa, i nostri volontari passano per il ritiro e il confezionamento dei pacchi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La distribuzione avviene attraverso la Caritas e la Casa della Misericordia: “In alcuni casi doniamo pacchi a chi può consegnarli ad amici che vivono difficoltà economiche e che per imbarazzo non si rivolgono a noi direttamente, sono tanti i cittadini che hanno perso il lavoro in questa emergenza”. Altri pacchi vengono lasciati alla parrocchia di via Acquaroni che a sua volta li destina a 500 famiglie già beneficiare in passato: “Abbiamo dato la possibilità di incrementare il numero” ha concluso Missori. Tutti coloro che sono intenzionati a donare possono farlo recandosi presso la parrocchia, Casa della Misericordia o presso i supermercati aderenti all’iniziativa. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento