TorriToday

Le periferie si incontrano a Tor Bella Monaca e i ragazzi del liceo Amaldi dialogano su “Da ora in poi”

L'appuntamento è fissato per la mattina di mercoledì alle ore 10.30 presso la libreria di Tor Bella Monaca

Quando due periferie, insieme al peso delle loro storie, si incontrano in una libreria dove i protagonisti diventano ragazzi del liceo allora non può che nascere un evento importante sì ma anche e soprattutto un momento di riflessione. O forse, sarebbe più esatto dire l’inizio di un progetto. Perché il libro di Catia Proietti “D’ora in poi” è più di tutto un progetto, è l’opera di esordio di una educatrice prestata alla scrittura che a un certo punto della sua vita e in un momento storico come questo ha sentito il bisogno di far credere che ci deve essere un “Da ora in poi” e che “i buoni sono più dei cattivi ma fanno meno rumore”. Un appuntamento importante quello di mercoledì mattina alle ore 10.30 presso la libreria Booklet Le Torri a Tor Bella Monaca

“Fin da piccola sognavo di cambiare il finale della novella “Rosso Malpelo” per dare al protagonista la possibilità di un finale diverso” ha spiegato ai nostri taccuini l’autrice del libro. E dopo un lungo periodo di gestazione è nata la storia di Claudio, il protagonista del romanzo che vive in una delle periferie più “chiacchierate” della città: San Basilio. Intorno a lui, alla sua vita, alla sua voglia di riscatto sociale si costruisce un personaggio ribalta gli stereotipi: “Ho voluto rendere tangibile la capacità di cambiare le cose che altri hanno deciso per noi” ha aggiunto. È lontano dalle etichette, con la forza giovane del quartiere ma anche con i genitori dei ragazzi coinvolti nel progetto che Proietti ha già conquistato un discreto numero di lettori. “Da ora in poi” ha vinto il premio Caterina Martinelli che sarà attribuito all’autrice alla fine del mese di ottobre. 

L’idea di portare nella libreria di Tor Bella Monaca un libro che racconta una delle storie di San Basilio è stata di Paolo Masini, ex assessore alla cultura, ai lavori pubblici e alle periferie della giunta Marino: “Ho pensato fosse importante portare una periferia come quella di San Basilio che Catia racconta nel libro in un’altra periferia, in un posto magico come la libreria Booklet Le Torri – ha spiegato Masini e sull’idea che a dialogare con l’autrice ci siano gli studenti del liceo Amaldi ha proseguito – E’ attraverso i giovani che le periferie possono fare davvero uno scatto di orgoglio”. 

Anche la padrona di casa ha mostrato entusiasmo e gioia per l’evento di mercoledì: “Attraverso la cultura possiamo davvero cambiare vita, ecco perché l’idea di presentare il libro con una classe, perché racconta la storia di un ragazzo come loro che riesce a farcela e che da quel momento in poi farà scelte diverse – ha commentato Alessandra Laterza, proprietaria della prima libreria di Tor Bella Monaca - Tor Bella e questo liceo rappresentano proprio quel momento in cui si sceglie di fare qualcosa di diverso”. Ha concluso: “Presentare il libro in questa libreria assume un valore incredibile”. 

booklet-le-torri-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento