TorriToday

Villa Verde: un defibrillatore per il parco Aurora, al via la raccolta fondi

La campagna di raccolta è stata avviata lo scorso primo dicembre e si concluderà il 31 dicembre

Foto FB - Un parco per Aurora

Un defibrillatore come regalo di Natale per il quartiere che così diventerebbe cardioprotetto. È questa l’idea di papà Guido per il parco Aurora, intitolato alla piccola figlia scomparsa a pochi mesi di vita a causa di un male incurabile. Non solo, il defibrillatore verrebbe messo a disposizione degli utenti del parco ma soprattutto a disposizione dell’intero quartiere Villa Verde, nel territorio del sesto municipio. 

Per l'acquisto del defibrillatore mancano ancora 800 euro

“Abbiamo avviato la raccolta fondi il primo dicembre – ha spiegato Guido Troianelli ai nostri taccuini - E sarà attiva fino alla fine del mese. L’obiettivo – ha spiegato ancora il papà di Aurora è quello di raccogliere una cifra pari a 2mila euro necessari all’acquisto di un DAE”. In pochissimi giorni di raccolta, i promotori hanno già ricevuto donazioni per 1mille e duecento euro: mancano ancora 800 euro che possono essere donati mediante il web sulla pagina del sito

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il defibrillatore sarà a disposizione del quartiere

A seguito dell’acquisto del DAE (Defibrillatore Automatico Esterno) verranno attivati in parallelo sia corsi di informazione che corsi di formazione: il defibrillatore, con molta probabilità, verrà installato all’interno di un’attività commerciale del quartiere: “Così che possa essere sempre fruibile e trovarsi, al tempo stesso, al riparo da furti” ha detto ancora papà Guido che ha voluto sottolineare l’importanza dell’acquisto: “Certo, il proposito è quello di non utilizzarlo mai ma il nostro parco è frequentato da centinaia di persone e con il defibrillatore possiamo essere sicuramente più tranquilli”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

Torna su
RomaToday è in caricamento