TorriToday

Opere di compensazione Tav, un anno dopo l'annuncio arrivano i soldi

I fondi saranno sbloccati tra 60 giorni, intanto è stata confermata la realizzazione delle opere annunciate un anno fa

Sessanta giorni. E' questo il tempo di attesa necessario per l'arrivo dei fondi destinati alla realizzazione delle opere di compensazione della Tav in alcune zone del Municipio delle Torri. A distanza di un anno dall'annuncio dell'assessore alla mobilità, Vittorio Alveti, tra due mesi, inizieranno i lavori per la chiusura della discarica a Lunghezza, il parco nuovo a Salone e la realizzazione di una nuova scuola a Corcolle. A queste poi, si aggiungono altre opere da concordare con la cittadinanza. L'importo è pari a dieci milioni di euro. 

DIECI MILIONI DI EURO - Su quanto avverrà nell'immediato dal Municipio fanno sapere: "La prima opera in ordine di tempo è la chiusura della discarica di Lunghezza. Poi, a seguire, la realizzazione del parco a Salone e la scuola a Corcolle". Sulla ripartizione dei fondi Scipioni e Alveti spiegano: "L'importo è così diviso, circa un milione per il parco di Salone, tre milioni e 150.000 euro per la discarica". Per quel che riguarda Corcolle continuano: "Inoltre vi sono poi 4 milioni per la scuola per i quali si attende la definizione degli atti e lo stanziamento". Ma non solo. "In aggiunta a questa cifra - proseguono ancora presidente e vice presidente - si dovrebbe sbloccare un'altra somma pari a circa un milione e mezzo di euro, la cui destinazione sarà da ridefinire poi insieme ai cittadini".

LE TEMPISTICHE - Dal Municipio fanno sapere: "I tempi di stanziamento fondi sono fissati in 60 giorni. E il municipio vuole seguire passo passo l'iter per verificare la consistenza economica specifica e la realizzazione delle opere". Infine, concludono le più alte cariche di via Cambellotti: "Questo e' il risultato di un lavoro congiunto estremamente serrato condotto in tanti mesi nonchè il frutto di un'azione di governo del territorio seria e volta a rappresentare soluzioni vere e reali per i cittadini del VI Municipio in un periodo di grande crisi economica nel quale le risorse scarseggiano". 

Infine, "Si tratta di un pacchetto di  opere pubbliche attese da anni dalla cittadinanza e che oggi finalmente diventano realtà abbiamo lavorato a stretto contatto con la società affinché fosse realizzato in breve tempo il trasferimento delle risorse e così dato corso a questa serie di realizzazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il monopolio di slot machine e scommesse del Re di Roma Nord, smantellato sodalizio dell'ex Banda della Magliana: 38 arresti

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Salvatore Nicitra, il boss con la pensione d'invalidità: così l'ex della Banda della Magliana è diventato il re di Roma Nord

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Amazon a Colleferro, ora è ufficiale. 500 posti di lavoro: ecco come candidarsi

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

Torna su
RomaToday è in caricamento