TorriToday

"Intitoliamo il parco di via Erice a Natascia": la proposta del comitato popolare Roma Est

La proposta in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne

È stata uccisa nel settembre del 2014 Natascia Meatta. Aveva solo 27 anni quando un colpo di arma da fuoco le ha colpito la nuca in un appartamento di Due Leoni, inutile la corsa in ospedale Policlinico di Tor Vergata dove la vittima è morta poco dopo. A premere il grilletto l’ex compagno di Natascia che nel 2016 è stato condannato a cinque anni di reclusione con l’accusa di omicidio colposo.

A pochi giorni dalla giornata contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, il comitato popolare Roma Est ha presentato in Municipio una proposta per chiedere l’intitolazione del parco di via Erice a Natascia. Le motivazioni alla base della richiesta sono due: il parco era frequentato da Natascia e attualmente non ha un nome. 

“La mia richiesta nasce per ricordare, in una occasione così importante, una donna che ha avuto paura di denunciare, l’intento è far sì che nessuna donna abbia più il timore di farlo – ha spiegato Emanuele Licopodio, presidente del comitato popolare Roma Est - Ho chiesto a tutti i consiglieri di adoperarsi perché la violenza di genere non conosce colore politico e non può essere una medaglia per nessuno.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

  • Grande Raccordo Criminale: "Li dobbiamo massacrare", le riscossioni della batteria di picchiatori

Torna su
RomaToday è in caricamento