homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Torri Today

La Lista Marchini non sfiducia Scipioni ed esce dell'aula: "Atto di responsabilità nei confronti dei cittadini"

Gabriele Paparelli, Lista Marchini, ha lasciato l'aula consiliare prima del voto alla mozione di sfiducia durante il consiglio del pomeriggio di ieri in viale Cambellotti

Undici voti a favore e dodici contrari. Dei ventiquattro consiglieri presenti in aula durante il consiglio del Municipio che si è svolto nei locali di viale Cambellotti nel pomeriggio di ieri, Gabriele Paparelli, Lista Marchini, ha lasciato l'aula prima del voto. 

"Non ho voluto votare la mozione di sfiducia al presidente Scipioni, per non avallare un'imposizione voluta dal pd romano", ha dichiarato. Poi ha aggiunto: "Non ho votato la mozione perché, oltre ad essere totalmente priva di contenuti, in più punti la parola 'sembrerebbe' risuona come un'indecisione a dir poco imbarazzante - continua Paparelli - Non ho votato perché sulla mozione c'è scritto che Orfini e Migliore hanno dato indicazioni. I due consiglieri hanno dichiarato di essere contrari all'azione politica di Scipioni, e non ho la minima intenzione di avallare battibecchi interni al Pd. Devono vedersela tra loro. Oltretutto la mozione di politico non ha nulla".

Il motivo principale per cui Gabriele Paparelli ha votato contro, però, restano i cittadini: "Come ho dichiarato più volte, io non appoggio nessuno, tantomeno questa maggioranza, ma il mio senso di responsabilità nei confronti dei cittadini viene prima di tutto. A pochi giorni da un bilancio che vedrà finalmente arrivare risorse per il vi municipio, il mio dovere è vigilare che quei soldi vengano spesi in modo adeguato. Strade, scuole, segnaletica, aree verdi, sono problemi da seguire da vicino. Non voto una mozione a tre mesi dalle prossime elezioni e non faccio fare campagna elettorale ai firmatari che fino a ieri erano in maggioranza con deleghe e commissioni importanti. Se a dicembre ho deciso di passare con la lista civica Marchini, è perché voglio stare dalla parte dei cittadini e dare priorità ai problemi di questo territorio".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Vigili, Diego Porta per il dopo Clemente: sarà comandante fino al 31 agosto

    • Ostia

      Capocotta, riaprono i chioschi: saranno autorizzati fino al 30 settembre

    • Cronaca

      Villa Pamphili: bonificata una discarica ne spunta un’altra, con l’amianto

    • Cronaca

      Un maiale sulla Roma-Lido, il viaggio da Ostia a Magliana

    I più letti della settimana

    • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro furgone-scooter, morto 37enne

    • Elezioni Roma, nei municipi sinistra disintegrata: è tsunami Cinque Stelle

    • Weekend a Roma: gli eventi del 25 e 26 giugno

    • Elezioni Roma 2016: tutti gli eletti in Consiglio comunale

    • La truffa della calamita: così commercianti riducono del 92% il consumo di energia

    • TeverEstate addio, niente gazebo sul fiume: "Perso un milione di euro"

    Torna su
    RomaToday è in caricamento