TorriToday

Inchieta Ribalta Festival, il municipio passa la palla alla sindaca Raggi

Sul caso Ribalta Festival, il Municipio: "Abbiamo trasmesso gli atti all'avvocatura, la legittimazione giuridica è in capo al sindaco"

“Ribalta Festival”. È questo il nome del progetto che si sarebbe dovuto realizzare a Tor Bella Monaca nel settembre del 2017 nell’ambito del bando “Estate Romana” vinto dall’associazione 999 Contemporary promosso dal Comune di Roma. Di tante attività previste e rendicontante al Dipartimento cultura dai vincitori del bando nulla è stato fatto se non uno spettacolo teatrale e alcuni interventi di riqualificazione all’interno dell’ex Bocciodromo di via Santa Rita da Cascia. L’inchiesta portata avanti da noi di Roma Today ha fatto emergere molte opacità: dalle fatture falsa alla presentazione di murale che in realtà sono stati realizzati anni prima e in un altro quartiere della città. Nelle giornate successive alla pubblicazione del nostro lavoro sono stati in tanti a prendere le distanze da Stefano Antonelli e dal suo progetto.

Il presidente dell’associazione ha anche chiamato in causa più volte il Municipio Roma VI delle Torri spiegando come gli siano stati affidati dei “beni non affidabili”. Un’altra frase molto forte Antonelli ha usato nei confronti del Municipio durante l’intervista in riferimento a queste strutture: “Gli ho detto o mi date la possibilità di lavorare in questi luoghi o porto i soldi da un’altra parte”. Una vicenda che ha scosso non solo il mondo delle associazioni ma anche quello politico, infatti nella mattina di lunedì 11 febbraio “Ribalta Festival” terrà banco alla commissione trasparenza del Campidoglio. Per tutte le attività rendicontate sono stati riconosciuti dal Dipartimento Cultura ad Antonelli 28mila euro. 

Abbiamo raggiunto il presidente del Municipio, Roberto Romanella che dopo una prima dichiarazione al nostro giornale nei giorni scorsi riguardo le azioni da intraprendere ha commentato: “Dopo aver ascoltato le dichiarazioni di Stefano Antonelli, abbiamo trasmesso gli atti prima in Dipartimento e poi all’Avvocatura perché la legittimazione giuridica è in capo al sindaco e non al presidente del Municipio, non possiamo fare più di questo – ha concluso – Lunedì verremo in commissione a riferire quanto si è fatto per la nostra competenza”. 
 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento