TorriToday

Tor Bella Monaca: ladri di energia nelle case popolari che non volevano i rom

I Carabinieri, con la collaborazione di Ater, Acea e Ater, dopo le segnalazioni giunte da parte di alcuni residenti che avevano indicato la presenza di numerosi allacci abusivi, hanno controllato gli stabili, ai civici 30 e 50 di via Santa Rita da Cascia

Almeno un appartamento su quattro presenta abusi. Allacci raffazzonati per rubare energia elettrica e, in alcuni casi, anche l'acqua. Utenze mai pagate e sfruttate da chi vive nelle palazzine popolari viale Santa Rita da Cascia, a Tor Bella Monaca. Nella mattinata di mercoledì i Carabinieri, insieme al personale Ater, Areti e di Acea, hanno ispezionato da cima a fondo due immobili, ciascuno di 14 piani.

L'allarme dei residenti di Tor Bella Monaca 

Un sopralluogo figlio di segnalazioni di alcuni residenti onesti che, da tempo, lamentavano cali di energia elettrica nel quartiere e, soprattutto, forte odore di bruciato. Indicazione, quest'ultima, che ha fatto scattare l'allarme per la pubblica sicurezza di chi vive lì e la conseguente operazione.

I militari della stazione di Tor Bella Monaca, oltre ad aver notato diversi corto circuiti che hanno causato principi di incendio nei palazzi al civico 30 (questo balzato agli onori della cronaca per gli insulti e le minacce ad una famiglia rom assegnataria di una casa popolare che ha poi rinunciato all'alloggio) e 50, hanno denunciato 16 residenti mettendo poi in sicurezza gli impianti abusivi. 

Carabinieri Tor Bella Monaca-6

Allacci abusivi in viale Santa Rita da Cascia

L'attività si è svolta in un clima sereno, senza alcun momento di tensione. Ai due civici di viale Santa Rita da Cascia sono stati quindi effettivamente riscontrati decine di allacci abusivi. 

I carabinieri di Tor Bella Monaca hanno denunciato 4 persone per furto di energia elettrica condominiale ai danni di Ater, altre 11 denunciate per furto di acqua ai danni di Acea Ato 2 (una di queste si era anche allacciata abusivamente alla rete elettrica condominiale di Ater ) e una persona è stata denunciata per furto di energia elettrica ai danni di Areti

Ulteriori violazioni della stessa natura sono state commesse dagli occupanti di altri 18 appartamenti degli stessi immobili ispezionati, ma che devono essere ancora identificati. 

Carabinieri Tor Bella Monaca1-2

L'operazione legalità  

A commentare l'operazione è Giancarlo Colella, presidente della commissione patrimonio del sesto municipio da tempo impiegato in quella che ha definito 'operazione legalità e che nei giorni scorsi aveva denunciato ai carabinieri tutti gli abusi visti, da lui, all'interno della torre al civico 50 di viale Santa Rita da Cascia: "L'obiettivo è quello di rendere questa torre simbolo della legalità, ottenere che tutti i 73 appartamenti vengano dati ai legittimi assegnatari e che tutti siano legalmente collegati alle utenze. Questo farà da apripista a tutte gli altri immobili presenti sul territorio di Tor Bella Monaca ma anche dell'intero municipio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Prendevano la pensione dei genitori morti vent'anni fa: danni all'Inps per 3 milioni di euro

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento