TorriToday

Tre tossicodipendenti in overdose in sole due ore: l'allarme di Villa Maraini

Gli interventi degli operatori di Villa Maraini-Cri sono avvenuti all'interno del parco di via dell'Archeologia. Il tutorial del farmaco che salva la vita

L'Unità di Strada di Villa Maraini-Cri, nella sola giornata di giovedì è intervenuta 3 volte in sole 2 ore su tossicodipendenti andati in overdose. Si tratta di 3 uomini, 33, 36 e 40 anni al Parco davanti a viale dell'Archeologia, a Tor Bella Monaca, di fronte alla postazione del Camper della Fondazione Villa Maraini-Cri. Questo ha consentito agli operatori di intervenire tempestivamente, trovandosi davanti a persone già in stato cianotico. È stato iniettato il farmaco Naloxone, antagonista dell'eroina, che ha consentito di salvargli la vita. Nella giornata di venerdì un nuovo caso in via dell'Archeologia sempre zona Tor Bella Monaca: il settimo intervento dall’inizio del mese, dall'inizio dell'anno sono stati già 3 i decessi per Overdose solo nel Lazio (dati Sitd).

Fondazione Villa Maraini-Cri: "Campanello d'allarme"

"L'ultimo intervento l'abbiamo fatto 5 minuti prima di andare via da Tor Bella Monaca, se fosse accaduto 5 minuti dopo, l'utente sarebbe probabilmente morto", ha detto Giancarlo Rodoquino, Responsabile Unità di Strada Fondazione Villa Maraini-Cri. "La causa potrebbe essere attribuita alla vendita sul mercato di una partita di eroina più pura, quindi con una concentrazione maggiore di sostanza, che mette ancora più a rischio la vita di chi la utilizza. Purtroppo l'esperienza ci dice che casi così numerosi e ravvicinati, possono essere un campanello d'allarme su quello che potrebbe succedere nelle prossime ore/giorni", ha dichiarato Massimo Barra, Fondatore Villa Maraini-Cri. Il presidio mobile di Villa Maraini e' presente a Tor Bella Monaca tutti i giorni dal lunedì al venerdì anche festivi ma solo dalle 10.00 alle 15.30 ed esclusi Sabato e Domenica, per carenza di fondi pubblici e privati. Per questo, nel lasciare la postazione della periferia romana alla volta della Stazione Termini, gli operatori di Villa Maraini-Cri hanno dato in consegna ai tossicodipendenti presenti, alcune fiale di Naloxone, affinché potessero essere, a loro volta, in grado di salvare vite.

L’iniezione del farmaco che salva la vita in video tutorial

Da Villa Maraini hanno spiegato l’esistenza di un farmaco in grado di salvare la vita in caso di overdose: “La nostra campagna in favore della diffusione di questo farmaco salvavita (Naloxone), acquistabile in farmacia senza ricetta medica, perché privo di contro indicazioni, non si é mai fermata, da quando abbiamo presentato uno studio sulla sua efficacia all'Onu (Vienna) lo scorso Marzo”. Hanno quindi specificato: “Chiunque in intramuscolo può somministrare il Naloxone senza rischiare di danneggiare il tossicodipendente che lo riceve, bensì salvandogli la vita. Per questo abbiamo anche realizzato un video tutorial, presente sul canale YouTube "Fondazione Villa Maraini"".

"Morire di overdose è un peccato, è per questo che siamo presenti nei posti dove il tossicodipendente vive il suo dramma quotidiano, per salvargli la vita ed avviarlo ad un percorso di cura", ha concluso Massimo Barra, Fondatore di Villa Maraini-Cri.  
 

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Come vestirsi ad un matrimonio d'estate: consigli di stile

  • Alla scoperta della pole dance: cos'è e dove praticarla a Roma

I più letti della settimana

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 15 e domenica 16 giugno

  • Perde il controllo della moto e finisce contro il guardrail: morto 27enne romano

  • Incidente sulla Roma-Fiumicino: scontro tra un'auto ed un mezzo pesante, un ferito

Torna su
RomaToday è in caricamento