TorriToday

Spaccio a Torre Maura, un accendino modificato per nascondere le dosi

Il pusher è stato arrestato. Nel corso della successiva perquisizione a casa del fermato, i Carabinieri hanno trovato un altro accendino modificato con all'interno altre dosi

Nascondeva dosi di cocaina allìinterno di un accendino modificato e si aggirava in strada di Torre Maura alla ricerca di acquirenti. A scoprirlo i carabinieri di Casilina che hanno così arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In manette è finito un 33enne, cittadino romeno, già noto negli ambienti della droga.

I carabinieri lo hanno notato, a piedi in via dei Colombi, mentre avvicinava giovani clienti e lo hanno fermato per un controllo. Nelle sue tasche è stato rinvenuto un accendino non funzionante, più pesante del solito, cosa che ha insospettito i Carabinieri che, ispezionandolo accuratamente, hanno portato alla luce l’ingegnoso trucco.

All'interno dell’accendino, al posto del gas, c’era un vano che consentiva di nascondere le dosi di droga, pronte per la cessione ad eventuali acquirenti. Nel corso della successiva perquisizione a casa del fermato, i Carabinieri hanno trovato un altro accendino modificato con all'interno altre 6 dosi, tra cocaina e marijuana. L'arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

Torna su
RomaToday è in caricamento