TorriToday

Torre Spaccata, inaugurato Intersos24: la sintesi tra accoglienza e integrazione

Il centro accoglie minori stranieri non accompagnati e romani vulnerabili

Dopo un importante intervento di restayling Intersos24 ha inaugurato la nuova sede nella mattina di mercoledì 11 ottobre qui in via di Torre Spaccata 157. Si tratta di una scuola in disuso che la Regione Lazio ha concesso alla ONG Intersos da tempo impegnata nell'accoglienza di minori stranieri non accompagnati. Qui a Torre Spaccata però con oggi si è dato avvio ad un vero e proprio percorso di integrazione considerato che Intersos24 si prenderà cura anche di minori romani "vulnerabili".

I writers hanno colorato le mura della scuola 

Tanti i murales che nel pomeriggio di sabato sono stati disegnati sulle pareti delle scuola da un gruppo di artisti provenienti da tutta la città: una riqualificazione basata sui colori dell'azzurro e delle sue sfumature. Nello stesso pomeriggio anche un momento di intrattenimento e di musica con i residenti del quartiere proprio perché Intersos24 si pone l'obiettivo di una integrazione a tutto tondo. 

Il funzionamento del centro di accoglienza

Il Centro, in grado di ospitare già fino a 20 ragazzi, sarà aperto 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno e avrà al suo interno un ambulatorio medico le cui porte saranno aperte anche ai romani in difficoltà in modo da contribuire ad una vera integrazione. Nell'ambulatorio saranno presenti specialisti in ginecologia, pediatria e malattie infettive, che effettueranno sia prestazioni inerenti alla propria specializzazione clinica che assistenza medica di base e orientamento ai servizi sociosanitari. Le principali attività di accoglienza diurna spazieranno dall’assistenza medica di base alla attività di sportello per l'informazione e l'orientamento ai servizi; dallo sportello informativo legale a quello di supporto psicologico; dai laboratori di partecipazione attiva all’inserimento in percorsi formativi/lavorativi. Le attività di accoglienza notturna comprenderanno invece la cena, un posto letto, docce, servizio di lavanderia, la colazione.

La cerimonia di inaugurazione

Hanno preso parte alla cerimonia di inaugurazione gli Assessori regionali al Bilancio, Patrimonio e Demanio, Alessandra Sartore e alle Politiche Sociali, Rita Visini, per INTERSOS il Segretario Generale, Kostas Moschochoritis e il Responsabile Programma Migrazioni, Cesare Fermi e per il VI Municipio il Presidente, Roberto Romanella e l’Assessore alle Politiche sociali, Francesca Filipponi.

"Qui l'integrazione si potrà toccare con mano"

“Intersos24 sarà un luogo aperto per il quartiere e per tutta la città di Roma. Uno spazio dove l’integrazione la si potrà toccare con mano ogni giorno”, ha dichiarato Cesare Fermi, responsabile Programma Migrazioni di Intersos. “L’operatività dell’ambulatorio non intende sostituirsi alle strutture del servizio sanitario locale – ha continuato Fermi - ma piuttosto l’obiettivo del progetto è quello di dare vita ad un modello riproducibile di servizio socio-sanitario, che non si sostituisca al servizio sanitario pubblico, ma che anzi lo supporti e lo integri, al fine di creare un reale valore positivo e un vantaggio per la struttura sociale che lo accoglie e che possa incidere positivamente sulle politiche pubbliche stesse”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio al Nuovo Salario: 43enne ucciso in strada a colpi di pistola

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Smog: blocco del traffico a Roma, stop tre giorni ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

  • Tragedia sfiorata sul raccordo: ubriaco contromano provoca incidente, 5 feriti

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento