TorriToday

Prima le minacce su whatsapp, poi armato di coltello si presenta sotto casa: arrestato marito violento

I poliziotti lo hanno fermato ed identificato e, alla domanda di cosa stesse facendo lì, l'uomo ha risposto che voleva cercare di risolvere i problemi con la moglie

E' finito l'incubo di una donna di Torre Maura che ha fatto arrestare il marito violento nella giornata dell'undici agosto. Quando ha ricevuto su whatsapp diversi messaggi minacciosi, la vittima ha deciso di andare in commissariato per sporgere denuncia per maltrattamenti in famiglia riferendo che proprio in quel momento sotto casa di sua sorella c'era il suo compagno armato di coltello che voleva portare via i suoi tre figli. 

Immediata la segnalazione da parte di personale del commissariato di San Paolo alla Sala Operativa della Questura che ha inviato sul posto due autoradio del commissariato Casilino e Prenestino. 

Notata la presenza di un uomo in forte stato di agitazione, i poliziotti lo hanno fermato ed identificato e, alla domanda di cosa stesse facendo lì, l'uomo ha risposto che voleva cercare di risolvere i  problemi con la moglie. Accompagnato negli uffici di Polizia il 28enne romano, con diversi precedenti di polizia, specifici, è stato arrestato per il reato di maltrattamenti e condotto a Regina Coeli a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento