TorriToday

Torre Spaccata, Pinocchio torna di nuovo al parco Mancini

Prima la commissione cultura al parco con la soprintendenza poi il bando per l'assegnazione dei lavori e infine la festa inaugurale

Foto di Alberto Ilaria

L’ultima volta che Pinocchio era stato rimesso in sesto era l’ottobre del 2015. Solo due mesi più tardi, la statua collocata all’interno del parco Mancini a Torre Spaccata, venne di nuovo vandalizzata. Al burattino poi diventato umano nella storia di Carlo Collodi e reso un ornamento attraverso l’arte ceramica di Giacomo Scarcella, artista del quartiere, furono distrutte le gambe e un braccio fu asportato. Per rispondere al gesto di ignoti vandali, Tsao scrisse una poesia poi affissa su quello che restava della statua: “E come famo adesso sor Pinocchio?”

L'ultimo atto di vandalismo ha distrutto la statua

Quell’atto di vandalismo fu un po’ come un lutto per il quartiere che da anni era legato affettivamente alla statua. Come alla struttura di bronzo donata dal cavalier Mancini, residente di Torre Spaccata. Già perché se il parco oggi si chiama così è grazie al gesto che il cavaliere ha compiuto oltre trent’anni fa. I cittadini del quartiere, grandi e piccoli, sono molto legati alla presenza della statua, fin dal 1983 quando due anni dopo la morte del figlio Renzo, ragazzo diversamente abile, decise di far realizzare a sue spese, un ricordo nel parco intitolato al ragazzo. Giorgio Fiordelli, scultore e poeta romanesco, realizzò così una statua in bronzo di Pinocchio, che rappresentava un episodio della vita del burattino. Posizionata proprio sopra la fontana del parco, la statua fu vandalizzata poco tempo dopo e dieci anni più tardi più tardi la stessa sorte toccò a Pinocchio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima la commissione poi il bando per l'assegnazione dei lavori

“Vogliamo ripristinare la statua di Pinocchio e l’opera in bronzo ancora conservata nella vicina parrocchia” ha annunciato Alberto Ilaria, presidente del consiglio del Municipio di viale Cambellotti. L’intento è quello di mettere a bando l’opera e poi organizzare una grande festa per inaugurarla. Oltre la volontà politica però bisogna tenere conto dell’aspetto amministrativo ma un primo passo è stato fatto: “Abbiamo calendarizzato la commissione cultura a parco Mancini, convocando anche la Soprintendenza” ha aggiunto Ilaria – poi con il benestare dei diretti interessati andremo avanti”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

Torna su
RomaToday è in caricamento