TorriToday

"No alla soppressione del capolinea da Torre Maura": il PD protesta in piazza

E dal Municipio arriva la replica: "Nessun taglio, la zona è servita da altra linea"

“No alla soppressione del capolinea 556 da Torre Maura”. È questo il grido di protesta del sit-in organizzato dal Partito Democratico che si è svolto nella mattina di mercoledì a Torre Maura, nel Municipio Roma VI delle Torri. Pomo della discordia tra i dem e la giunta pentastellata: il trasferimento del capolinea della linea 556 da Torre Maura ad aAgnina, così come previsto dal piano di riassetto del trasporto pubblico locale. Con il PD, in strada anche i residenti del quartiere. 

PD: “Denunciamo lo scempio della giunta Raggi”

“Continuano i disastri dell'amministrazione Raggi a Roma e nei municipi – ha commentato a margine del sit-in Mariano Angelucci, vice segretario del PD Roma - Non contenti delle centinaia di problemi che non riescono a risolvere, ora hanno avuto la bella idea di riorganizzare le linee del trasporto con tagli lineari nelle periferie”. E sulla protesta messa in campo ha puntualizzato: “Siamo scesi in piazza per denunciare questo scempio, tantissimi i cittadini, le associazioni e i comitati stanchi di un’amministrazione imbarazzante. Ora basta” ha concluso. 

Dal Municipio: “Progetto ampio dell’intera rete”

Sul riassetto del trasporto pubblico locale è intervenuta Katia Ziantoni, assessora all’ambiente del Municipio VI che ha puntualizzato: “La revisione della linea 556 fa parte di un progetto più ampio di razionalizzazione della rete TPL che coinvolge 21 linee del versante sud orientale di Roma”. Ha aggiunto: “Un lavoro complesso basato su studi di produzione, monitoraggi del territorio e diverse revisioni intervenute, a partire dal 2016, con l’obiettivo di migliorare l’accessibilità verso le stazioni metro, riordinare le sovrapposizioni gomma-ferro e rimodulare la rete secondo i principi di mobilità sostenibile e integrata”.  

Il M5s: “Strumentali le questioni sollevate dal PD”

“Entrando nel dettaglio del Municipio VI, la linea 556 prevede un prolungamento del tracciato su Viale Torre Maura - Viale Ciamarra, servendo anche il Policlinico Casilino, con attestazione del capolinea di Anagnina e un collegamento diretto con la linea della metro A” ha spiegato Ziantoni.  “Il tratto abbandonato di Via Usignolo - Via Tobagi viene invece servito dalla modifica della linea 313 con capolinea a Torre Maura – ha concluso la delegata alla mobilità della giunta Romanella - Non si tratta, pertanto di tagli ma di rimodulazioni per migliorare appunto la connessione gomma-ferro. Le questioni sollevate dal PD appaiono puramente strumentali o, per lo meno incomplete.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • 10 persone (di cui 2 del PD) sono i residenti? Come al solito...Poco rumore x Nulla !!

  • PiDioti.... Per fortuna so 4 sXXXYXYti...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Follia fra Termini e via Cavour: prima la rapina poi con una pala minaccia i passanti

  • Politica

    Frongia verso l'archiviazione, ma all'assessore autosospeso ora manca la fiducia di Raggi e Di Maio

  • Cronaca

    Roma blindata, c'è il presidente della Cina. Strade chiuse al Centro e Parioli

  • Corviale

    Crisi Municipio XI, l'ex consigliera grillina rompe gli indugi: "Voto la sfiducia"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento