TorriToday

Torre Spaccata: la riqualificazione di viale dei Romanisti ferma al palo, il Pd scende in piazza

Al sit in aderisce anche il comitato di quartiere Torre Spaccata che da anni attende la messa in sicurezza della strada

È stato organizzato dal Partito Democratico del VI Municipio il sit in calendario a Torre Spaccata per la mattina di sabato (6 aprile ore 10.00) con un unico obiettivo: chiedere la riqualificazione di viale dei Romanisti. Un’opera che interessa uno dei quadranti più importanti del territorio, soprattutto perché la strada, ammalorata con radici sollevati e impianti semaforici poco funzionali al traffico cittadino, divide in due il quartiere e da anni rappresenta un vero e proprio disagio. "Scenderemo in piazza perché la vergogna di viale dei Romanisti deve essere sanata, tre anni di promesse, non sono in grado di governare? Si dimettano" ha detto Mariano Angelucci, vice segretario del PD Roma. 

"Limite di velocità a 30 km/h e restringimento della carreggiata non sono soluzioni"

“L’ultimo incontro con Enrico Stefàno, presidente della commissione mobilità del Campidoglio, lo abbiamo avuto nell’ottobre del 2017, da quel giorno siamo ancora in attesa di convocazioni per incontri successivi che ci possano dare notizie sullo stato dei lavori”. A parlare è Antonella Manotti, comitato di quartiere Torre Spaccata che ha aderito alla manifestazione promossa del PD perché: “Bando alle strumentalizzazioni, scendiamo in strada con chi sceglie di fare qualcosa per svegliare l’amministrazione municipale”. Già perché le soluzioni “tampone” adottate in questi mesi, come il limite di velocità a 30 km/h e il restringimento della carreggiata per evitare le radici sollevate degli alberi non hanno prodotto nessun beneficio. “Il limite non lo rispetta nessuno e le radici continuano ad essere un problema enorme” ha concluso Manotti. 

Prima il progetto dell'Agenzia per la mobilità, poi il progetto del Municipio

In realtà il progetto di riqualificazione e di messa in sicurezza della strada è fermo al palo, o meglio all’Agenzia per la Mobilità che da oltre un anno sta lavorando per una soluzione definitiva da attuare al centro della carreggiata. “Il progetto dovrebbe prevedere la rimozione della radici con il conseguente taglio di alcuni alberi e l’istituzione della pista ciclabile in entrambi i sensi di marcia nello spartitraffico centrale – ha spiegato Sergio Nicastro, assessore ai lavori pubblici di viale Cambellotti – e fino a quando non abbiamo questo progetto non possiamo lavorare per la riqualificazione”. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento