TorriToday

Ponte di Nona, derattizzazione insufficiente: alla scuola Ciriello stop alla didattica per 1200 bambini

Venerdì il posizionamento di trappole e della colla nell'istituto. Oggi la preside ha trovato ancora ratti ed ha deciso di sospendere la didattica. Genitori infuriati pronti a protestare contro il municipio

Ancora topi a scuola nel VI municipio e in particolare a Ponte di Nona. Protagonista dell'ennesima protesta dei genitori è l'istituto Ciriello di via Oscar Romero dove questa mattina la didattica è stata sospesa dalla presidente. Milleduecento bambini, tra scuola materna, elementare e media, sono rimasti fuori dalla scuola. Colpa di una derattizzazione disposta per venerdì scorso e giudicata insufficiente. Grossi topi infatti sono stati trovati anche stamattina, fatto che ha convinto la preside a chiudere la scuola e a recarsi in municipio per chiedere l'intervento del presidente del municipio Marco Scipioni. Davanti all'istituto decine di genitori infuriati hanno inscenato una protesta sostenuta anche dal sindacato Usb.

E' una storia lunga quella della Ciriello e dei topi. Già il 4 settembre scorso la preside aveva chiesto l'intervento delle autorità competenti per garantire l'eliminazione dei ratti. Nessuno ha mai risposto. Il 9 ottobre è stata disposta la chiusura delle prime due aule. A far esplodere il caso però è stato il 27 ottobre il tecnico della caldaia che si è arreso alla presenza dei topi. Troppi e troppo grandi per poter entrare nel locale caldaia ed effettuare la manutenzione. La preside, disperata per gli appelli caduti nel vuoto, ha deciso di appendere un cartello fuori dalla scuola in cui raccontava quanto stava accadendo.

"Da allora", racconta una mamma, "molte mamme non mandano i figli a scuola. La didattica è a singhiozzo, ma nessuno ci ha mai dato ascolto". Dalle istituzioni in realtà qualcuno si è mosso. Si tratta del Movimento Cinque Stelle che lo scorso 13 novembre, con la firma dei consiglieri Tranchina e Mammi, ha presentato una mozione per chiedere interventi di derattizzazione. Interventi programmati a partire da venerdì scorso e che oggi avrebbero dovuto consentire la riapertura della struttura.

"Hanno messo delle trappole, delle scatole con la colla, ma si tratta di misure insufficienti", racconta una madre. "La preside ha trovato dei topi anche stamattina e così ha deciso di chiudere la scuola". Le mamme chiedono un intervento di bonifica radicale perché "così è impossibile andare avanti. La scuola è circondata da rifiuti, piccole discariche. Così i topi proliferano".

I genitori, in delegazione, hanno deciso di raggiungere il municipio per chiedere un incontro con il presidente Scipioni.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento