TorriToday

Tor Bella Monaca: mancano i documenti, il centro anziani verso la chiusura

Un gruppo di anziani si dice già pronto a occupare i locali. Per i dem: "I 5stelle non rispondono alle esigenze dei cittadini"

Centro anziani "Ai pini" di Tor Bella Monaca - Google Maps

Tutto quello che c’è sul centro anziani “Ai pini” di Tor Bella Monaca nell’archivio del sesto municipio è un verbale di consegna dell’immobile ma nulla più. Mancano, almeno per ora, tutti gli allegati necessari a comprovarne stabilità e funzionamento. È questo quanto emerge dal “carteggio” tra dipartimenti comunali competenti e direzione tecnica e socio educativa di viale Cambellotti (che Roma Today ha potuto visionare). Il PD del sesto: “Così si smantella un sistema sociale”. Per il gruppo di maggioranza: “Si sta seguendo un iter amministrativo”. 

A febbraio di quest’anno le direzioni municipali hanno chiesto conto di alcuni documenti sulla struttura di via Viganò ai dipartimenti comunali che, malgrado siano stati cercati non sono saltati fuori. È lo stesso municipio a precisare in una nota del 1 luglio ”Preso atto che ad oggi la richiesta è rimasta senza esito, si informa che entro 15 giorni dalla presente, queste direzioni dovranno procedere alla cessazione di ogni attività condotta nei locali di via Viganò e alla contestuale riconsegna dei suddetti locali di dipartimenti Patrimonio e Politiche abitative”. Il movimento cinque stelle, Valentina Fabbri Zuccarelli presidente della commissione sociale parla di “Iter amministrativo che stanno portando avanti gli uffici” senza far trapelare altro. Tuttavia i 15 giorni annunciati sono scaduti e nonostante il centro sia ancora chiuso per contrasto al Covid-19 a Tor Bella Monaca si resta in attesa di risposte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto gli anziani sono sul piede di guerra: per loro il centro è un importante punto di riferimento. “Tante le attività che svolgiamo all’interno, dal ballo alla ginnastica – spiega la Rossella, una iscritta del CSA “Ai pini” – Non possono chiuderlo, piuttosto occupiamo”. Il PD punta il dito contro la gestione degli spazi sociali: “Ne abbiamo parlato in commissione trasparenza – ha detto Fabrizio Compagnone, il capogruppo dem di viale Cambellotti – Il problema è sempre lo stesso da anni, i cinque stelle non riescono a dare risposte ai bisogni dei cittadini”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento